Big Sir

In 1996, I started a band with my two friends, Bruce Bouillet and Tim Commerford. The first song I wrote for the project was Non Stop Drummer. Then we wrote Lisa’s Theme and the project looked like it needed a singer. We asked Lisa Papineau to go in the studio and Big Sir was born after we heard her first take on Lisa’s Theme. I remember Bruce and Tim turning to me and saying “goddamn, this is gonna be the shit.”

Lisa and I followed this project through and finished the first record in 1997. How many bands last 15 years? How many friendships last 15 years? I cannot thank Lisa enough for working with me on music that has never made us a ton of money but has always been worth it.

Come see 15 years in the making starting tonight at the Bootleg Theater in Los Angeles. (Juan Alderete)

-BIOGRAFIA-

La collaborazione tra Juan Alderete è Lisa Papineau risale al 1996 quando i due sono parte integrante dei PET, band che realizza un unico disco, omonimo, per la Igloo Records, etichetta di proprietà di Tori Amos con cui vanno anche in tour. Nel mentre, Juan aveva già registrato alcune tracce con gli amici Tim Commerford (Rage Against The Machine) e Bruce Bouillet (già con Juan nei Racer X) per un altro progetto. La Igloo Records non dura molto tempo, Juan coinvolge Lisa nella sua nuova band e nascono i Big Sir che esordiscono nel 2000 con l’album omonimo pubblicato per la Mootron Records. Oltre a Bouillet, è preziosa la collaborazione del produttore Mickey Petralia mentre la batteria è suonata da un certo Troy. L’anno successivo, un disco di remix (tra cui uno di Dan The Automator) e brani inediti (tra gli altri cover di Jeff Buckley e Hall & Oates) viene pubblicato dalla stessa label. Con l’infittirsi dell’agenda sia per Juan, soprattutto col suo ingresso nei Mars Volta nel 2003, sia per Lisa che porta avanti una carriera solista e collabora, fra gli altri, con Air e M83, il secondo album vedrà la luce solo nel 2006, pubblicato dalla Gold Standard Labs. A Und Die Scheiße Ändert Sich Immer collaborano ospiti come Adrian Terrazas Gonzales, Money Mark, Jonathan Hischke, Mathieu Lesenchal, Robert Carranza (per citare nomi che saranno ricorrenti in questo e in altri progetti collegati ai Mars Volta), ancora Bouillet Petralia. Negli anni successivi, la situazione si ripete, con Juan impegnato tra Mars Volta, Omar Rodriguez-Lopez Group, Vato Negro mentre Lisa pubblica ancora album solisti, va in tour e realizza un ep con Matt Embree degli Rx Bandits. Il terzo album Before Gardens After Gardens benché i primi rumours al riguardo comincino a girare già da fine 2009, arriva solo a febbraio 2012 ed è realizzato con un lunga lista di guests tra cui Cedric Bixler Zavala, Deantoni Parks, David Sims (bassista per Jesus Lizard, Rapeman e Scratch Acid). Nello stesso anno i Big Sir si imbarcano per la prima volta in un tour europeo con numerose date in Italia. Nel 2014, la band pubblica Digital Gardens che raccoglie brani pubblicati sull’album precedente rivisitati in chiave “dura”, tra vocalità hardcore, fuzz crepitanti e gli Atari Teenage Riot in testa e con la collaborazione di Dave Elitch e Deantoni Parks alla batteria. A giugno 2014 la band torna in tour in Europa con date in Italia, Portogallo e Regno Unito.

-BAND-

Juan Alderete (basso)
Lisa Papineau (voce, tastiere)


-DISCOGRAFIA-

  • Big Sir

Big Sir cd

Data di pubblicazione: 5/9/2000

Fomato: cd; digital download solo dal 2009

Label: Mootron Records

Produzione: Bruce Bouillet, Anu Kirk, Mickey Petralia

Artwork: Sunja Park

Tracklist:
Speedy’s Lament
Lisa’s Theme
The Pistol Chasers
Nonstop Drummer
Sad Elephant
Fuzak
Le Baron
Ruby Road
G7 Intro
G7
Speedy’s Lament (Reprise)

———-

  • Now That’s What I Call Big Sir

Now That's What I Call Big Sir

Data di pubblicazione: 13/11/2001

Fomato: cd; digital download solo dal 2009

Label: Mootron Records

Produzione: vari

Artwork: Sunja Park

Tracklist:
Nonstop Drummer Mickey Petralia Remix
The Pistol Chasers Fab Moe Remix
Sad Elephant Justin Meldel-Johnson Remix
Ruby Road Fred C. Remix
Sara Smile (Hall & Oates)
Fuzak Dan The Automator Remix
Le Baron Old School Brian Remix
G7 Adam 12 Remix
Lisa’s Theme David Casco Remix
Everybody Here Wants You (Jeff Buckley)

———-

  • Und Die Scheiße Ändert Sich Immer

Und Die Scheiße Ändert Sich Immer

Annuncio:

GSL127
BIG SIR
“Und Die Scheisse Andert Sich Immer”
CD/LP

BIG SIR is comprised of Juan Alderete de la Pena (bassist for THE MARS VOLTA) and vocalist Lisa Papineau (known for her solo recordings, as well as those with AIR and M83). BIG SIR took shape when Papineau and Alderete discovered they both shared a taste for the fluid side of rock and roll while playing together in a band called PET, who were signed to Tori Amos’ label, Igloo Records. They subsequently released two albums on Mootron Records, including an album of remixes featuring Dan the Automator (Alderete having performed as part of the touring band for Kool Keith/Automator’s first Dr. Octagon album). The LA
Weekly describes the group as such: “Sneaking into your pants like molasses withan attitude, BIG SIR is a soulful, solid groove smorgasbord complimented with toy box nuance and subtle sonic humor”. “Und Die Scheisse Andert Sich Immer” finds BIG SIR continuing to explore an askew, off-plumb expanse of grooves, both pop and jazz. Contributors to the album include keyboardist Money Mark (BEASTIE BOYS), multi-instrumentalist Adrian Terrazas Gonzales (THE MARS VOLTA), bassist Jonathan Hischke (HELLA), as well as production on three tracks by Mickey P. (Peaches, Beck, etc.).

Data di pubblicazione: 28/11/2006

Fomato: cd, vinile; digital download solo dal 2009

Label: Gold Standard Labs

Produzione: Lisa Papineau, Juan Alderete, Mickey Petralia

Artwork: Sonny Kay

Tracklist:
Blutrausch (Smooth Interlude)
Rejoice The Rig
The Freeways Of My Mind
Song Bong Blue
Hey Soldier
Saticoy Street
Cause That Shit’s Too Evil (And She’s Just A Gangsta Bitch)
Get Off The B
Saxophone
Pelo De Elote
I Lie Down
Hammer On Pull Off
Eastside Westside Blue
Speedy’s Rejoinder

———–

  • Before Gardens After Gardens

Before Gardens After Gardens

Data di pubblicazione: 7/2/2012 (cd), 5/6/2012 (vinile)

Fomato: cd, vinile bianco, digital download

Label: Sargent House / Rodriguez-Lopez Productions

Produzione: Lisa Papineau, Juan Alderete, Robert Carranza, Lars Stalfors, Pete Lyman

Artwork: Lisa Papineau, Sonny Kay

Tracklist:
Ready On The Line
Infields
Right Action
The Ladder
The Kindest Hour
Old Blood
Born With A Tear
Be Brave Go On
Our Pleasant Home
1 Thousand Petals

———–

  • Digital Gardens

digital

Data di pubblicazione: 1/5/2014

Fomato: cd, cassette, digital download

Label: Hornbuckle

Produzione: Lisa Papineau, Juan Alderete

Artwork: Cover Painting “Remains” by Rob Sato – Layout by David Hornbuckle – Photos by Cari Veach

Tracklist:
Infields (2)
Be Brave Go On (1)
Old Blood (2)
Right Action (1)
Regions (2)
The Ladder (1)
Ready On The Line (2)
The Kindest Hour (2)
Foucault’s Gold (3)

(1)”Live at Estudio”, Drums by Dave Elitch, Mixed by Shane Smith
(2)”Digital Gardens, Mixed by Lars Stalfors
(3) Disil mix, Drums by Deantoni Parks

Mastered by Heba Kadry

———–
-MEDIA-

Discografia completa in streaming: Big Sir bandcamp

Live Recording: KCRW Radio 10/12/2006 (streaming)

Discussione su The Mars Volta Italia Forum “In 13 Seconds”: Big Sir

Vedi anche: Juan Alderete De La Peña, Vato Negro

  • Aggiornamenti del sito

    20/02/2015

    Il sito è ora perfettamente ottimizzato per la navigazione da dispositivi mobili (smartphone e tablet).

    12/02/2014

    N.B.: per una più corretta visualizzazione del sito (oltre che sicurezza nella navigazione) consigliamo fortemente coloro che hanno sistemi operativi come Windows XP o Windows Vista di utilizzare le ultime versioni a disposizione di Mozilla Firefox,Google Chrome,Safari o Opera invece di Internet Explorer 6-7-8-9, grazie!

    1/02/2014

    Aggiunta scheda Amputechture sezione Discografia->Album.

    1/11/2012

    Aggiunta scheda sui Bosnian Rainbows in Altri Progetti.

    5/7/2012

    Aggiunta la scheda su Frances The Mute nella sezione Album

    22/4/2012

    Aggiunte le pagine Tremulant e De-Loused in the Comatorium rispettivamente nella sezione EP e in Album

    15/ 4/ 2012:

    Per celebrare il ritorno degli At The Drive-In (anche se la rentrée vera e propria è avvenuta già la scorsa settimana) ecco una corposa biografia, la pagina sarà aggiornata in seguito con discografia e altre info.

    (leggi tutto)

  • Archivi

  • Categorie

  • Spot

Facebook